Una rete di operatori e servizi

Nati per la Musica è promosso a livello locale e nazionale grazie alla preziosa collaborazione e cooperazione in rete di operatori provenienti da ambiti differenti, che mettono le loro competenze a disposizione delle famiglie.

Pediatri, ostetriche, musicisti, educatori e bibliotecari e tutti gli operatori che si occupano del bambino e della famiglia dal concepimento e per tutta la prima infanzia, sono figure fondamentali per la diffusione del Programma.

I pediatri - di famiglia ma anche operanti nelle ASL, nei consultori, nei reparti ospedalieri - sensibilizzano i genitori sull'importanza della musica per i bambini fin dalla più tenera età, nel rispetto delle diverse tappe della crescita.

Le ostetriche durante i percorsi nascita suggeriscono alle future mamme attività di rilassamento mediante l'utilizzo della propria voce e l'ascolto di brani musicali. L'udito del bambino si sviluppa infatti attorno al quinto mese di gravidanza e tramite queste attività sonore si consolida il legame.

I musicisti e gli educatori musicali sensibilizzano i genitori sull'importanza della musica nei primi anni di vita dei bambini, organizzando laboratori per bambini e genitori nei diversi contesti e intervenendo in momenti di formazione e informazione.

Gli educatori di nidi e gli insegnanti nelle scuole dell'infanzia rendono consueti momenti di esplorazione musicale, anche attraverso laboratori insieme ai genitori e suggeriscono l’ascolto musicale in ambito familiare.

I bibliotecari sostengono e promuovono l'ascolto della musica mettendo a disposizione raccolte musicali adatte ai bambini in età prescolare, organizzano momenti di ascolto di musica dal vivo in collaborazione con le scuole di musica e i musicisti attivi sul territorio e/o incontri e laboratori musicali per bambini.